Comune di Comelico Superiore

A decorrere dal 1 gennaio 2012 è stata istituita l'Imposta Municipale Propria "IMU" in tutti i comuni del territorio nazionale. L'imposta municipale propria "IMU" sostituisce, per la parte componente immobiliare, l'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) e le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati, e l'imposta comunale sugli immobili "ICI".

In questo spazio vengono fornite le indicazioni utili per il calcolo ed il versamento dell'imposta.

 

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 04 del 11 maggio 2022 sono state confermate le aliquote IMU relative all'anno 2022

Delibera di C.C. n. 4 del 11 maggio 2022

 

Di seguito vengono inseriti la scheda informativa IMU con le aliquote da applicare e i codici tributo da utilizzare per il versamento tramite il modello F24. Si consiglia di leggere attentamente la nota informativa sull'IMU prima di procedere al calcolo dell'imposta.

Informativa IMU - acconto 16 giugno 2022

 

Comodato d'uso gratuito - REQUISITI

Tabella dei valori minimi delle aree edificabili

 

SOGGETTI PENSIONATI NON RESIDENTI

Vista la Legge 30 dicembre 2020, n. 178 art. 1 comma 48, a partire dall’anno 2021 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia, l'imposta municipale propria di cui all'articolo 1, commi da 739 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, è applicata nella misura della metà.

ATTENZIONE NOVITA' 2022 - per gli immobili di cui sopra, limitatamente all’anno 2022, la misura dell’imposta municipale propria è ridotta al 37,5%, come previsto dalla Legge 30 dicembre 2021, n. 234.

AUTOCERTIFICAZIONE PER RIDUZIONE IMU e TARI - soggetti non residenti



 

ATTENZIONE NOVITA' 2022considerato l’art. 5-decies del DL. 146/2021, conv. Nella L. 215/2021 il quale dispone che nel caso in cui i membri del nucleo familiare abbiano stabilito la residenza in immobili diversi siti nello stesso comune oppure in comuni diversi, l’agevolazione prevista spetta per l’abitazione principale spetti per un solo immobili, scelto dai componenti del nucleo familiare. La scelta dovrà essere comunicata per mezzo della presentazione della Dichiarazione IMU al Comune di ubicazione dell’immobile da considerare abitazione principale.



 

Si potrà procedere al calcolo on-line con stampa del modello F24 utilizzando il seguente link, facendo attenzione ad impostare correttamente le aliquote da utilizzare.

CALCOLO IMU 2022 E STAMPA MODELLO F24

 

Per ogni ulteriore informazione, dubbi o casi particolari rivolgersi all' Ufficio Tributi del Comune